Etichette

martedì 7 aprile 2015

Meditazione dell'Albero del Grembo

Riporto qui di seguito una meditazione molto bella e anche molto semplice, tratta dal libro "Luna Rossa" di Miranda Gray. Se non avete letto il testo, vi consiglio vivamente di rimediare, è uno di quei libri che ogni donna dovrebbe avere in casa. Ve ne parlerò in un altro post, così che possiate farvi un'idea del libro in questione, per il momento lascio solo la meditazione che ho fatto io stessa e che mi ha aiutato davvero molto in più di un'occasione.

"L'esercizio è stato pensato per stabilire un contatto conscio tra mente e utero. Una volta ottenuto, questo legame può essere risvegliato quando si vuole durante il giorno e in qualsiasi momento del ciclo. Riconoscendo che la mente è legata all'utero e reagisce ai suoi cambiamenti e viceversa, il legame diviene uno strumento con il quale le irregolarità del ciclo o del flusso, il dolore o la tensione premestruale, possono essere accettati e integrati nella tua vita.
Usa il seguente esercizio in qualsiasi periodo del mese per acquisire consapevolezza del tuo utero.

Siedi in una stanza silenziosa, in una posizione comoda.
Inizia chiudendo gli occhi e rilassando il corpo. Quando espiri, immagina tutte le tensioni e le preoccupazioni di ogni giorno uscire dal tuo corpo e scendere nella terra, ai tuoi piedi. Sofferma l'attenzione sui tuoi piedi e senti la pressione su di essi. Permetti alla tua coscienza di viaggiare nel corpo; soffermati, di volta in volta, sui piedi, sulle gambe, sulle braccia, sulle mani, sull'addome, sul petto, sul viso, sulle spalle e sul ritmo del tuo respiro, e infine sull'intero corpo.
Ora porta la coscienza verso il tuo utero. Guardalo con la mente. Esso è al centro, con le tube di Falloppio ai suoi lati che finiscono nelle ovaie. Concentrati prima su un'ovaia e poi sull'altra. Forse comincerai ad avvertire un senso di calore o di tensione in quella zona. Ora visualizza l'utero che si ingrandisce fino ad avvolgere tutto il tuo corpo. Senti le tube di Falloppio estendersi oltre le tue spalle e visualizza le tue braccia che reggono un gruppo di uova come fossero frutti. Permetti all'energia creativa del tuo utero di crescere dentro di te, lungo le braccia, le dita, facendole formicolare. Senti di essere una cosa sola con l'immagine del tuo utero.
Lentamente abbassa le braccia e lascia che l'immagine dell'utero si ritiri alla sua forma normale. Riconosci la sua presenza mentalmente e poi prendi coscienza del resto del corpo. Infine apri gli occhi e fai un profondo respiro.
Dopo l'esercizio potrai sentirti molto bene oppure sentire il bisogno di usare l'energia così risvegliata per creare qualcosa. Non devi per forza creare un capolavoro; usa questa energia nella vita di tutti i giorni, nella musica, nella poesia, nel cucinare, nel cucire, nel giardinaggio, nel relazionarti con altre persone, aiutandole a risolvere i loro problemi."

Fonte:
"Luna Rossa", Miranda Gray

4 commenti:

  1. Molto bello questo tuo post e soprattutto molto utile. Bellissimo. Un abbraccio Mirial.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Pigmy! E spero vivamente che possa essere utile anche a te ^_^
      Un abbraccione =D

      Elimina
  2. Ciao Mirial questo tuo secondo blog non lo conoscevo - ora ti seguo anche qui - se ti interessa la fotografia ... puoi dare un'occhio a fotografie è vita il mio terzo blog.
    Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arwen, grazie per essere passata anche da qui! =D

      Elimina