Etichette

venerdì 29 gennaio 2016

I giorni della Merla tra leggenda e tradizione

La tradizione ricorda i giorni che vanno dal 29 al 31 Gennaio come "giorni della Merla". Ne abbiamo sentito spesso parlare, ma non sempre ne conosciamo l'origine.
Le leggende legate a questi tre giorni dell'anno sono molte, ma la più famosa è forse la seguente.
Un tempo, quando Gennaio aveva ancora 28 giorni e non 31 come oggi, i merli erano tutti bianchi. Il primo mese dell'anno era scherzoso e dispettoso nei confronti di questi uccelli, probabilmente perché ne invidiava il piumaggio che un tempo pare fosse bianco. Così Gennaio iniziò a tormentare una Merla particolarmente bella: ogni volta che ella usciva dal nido per procurare il cibo per sé e i suoi cuccioli, lui mandava un freddo pungente a colpirla sotto forma di bufere di neve o vento gelido. Un giorno la Merla, stanca di subire le angherie di Gennaio, gli chiese sarcasticamente: "Caro Gennaio, non è che potresti durare qualche giorno in meno?"
"No, Merla. A me sono spettati questi 28 giorni, e prima non me ne posso andare."
Allora l'uccello decise di giocare d'astuzia: l'anno seguente, la Merla si procurò tutte le provviste necessarie per i 28 giorni di Gennaio, così da non mettere il becco fuori dal nido e non dover patire tutto il freddo che lui le mandava. A mese concluso, ella uscì dal suo riparo e sbeffeggiò Gennaio: "Quest'anno sono stata bene, non ho subito il tuo freddo neanche per un giorno, chiusa al calduccio!"
A quel punto Gennaio, risentito per l'arguzia della Merla, si recò da Febbraio, che durava allora 31 giorni, e gli chiese in prestito 3 giorni. Febbraio acconsentì e Gennaio soffiò sulla Terra una bufera tremenda e insistente per tutti e tre i giorni, costringendo la povera Merla a trovare rifugio nel comignolo di un camino, in cerca di un po' di tepore. Trascorsi quei giorni di freddo insistente, uscì dal suo nascondiglio, ma ahimè le sue piume erano divenute tutte nere per via della fuliggine. Da quel momento in poi, Gennaio ha sempre 31 giorni e il piumaggio dei merli è rimasto nero.


Secondo la tradizione, dunque, gli ultimi tre giorni di gennaio sarebbero i più freddi di tutto l'inverno, annunciando così la primavera imminente. In caso in cui, come talvolta accade, il freddo pungente non si verifichi, significa che la bella stagione giungerà in ritardo.
Il merlo è un uccello che in Italia non migra, rimanendo stanziale. Questo uccello, talvolta, sembra sentire in anticipo la primavera, cantando gioiosamente. Il suo, tuttavia, si rivela un canto ingannatore, poiché non sempre significa che il caldo tanto atteso stia arrivando davvero. Dalla leggenda si trae dunque una morale importante: bisogna stare attenti a comportarsi come il merlo, dunque non bisogna cantare vittoria prima del tempo.
La favola sopra citata pare essere la più antica arrivata fino a noi; a provarlo è un dato in essa presente, strettamente legato alla realtà. Un tempo, infatti, precisamente prima del 46 a. C., nel calendario romano Gennaio contava davvero 28 o 29 giorni, a seconda della luna. A partire da questa data, tuttavia, l'introduzione del calendario giuliano assegnò 3 giorni in più a gennaio e 3 in meno a febbraio.

Fonti:
Ho scritto questo articolo di mio pugno rielaborando le informazioni trovate su:
- Wikipedia

domenica 24 gennaio 2016

Lunario magico: Luna piena del Lupo


Nome: Luna Piena del Lupo
Giorno: domenica 24 gennaio 2016
Ora di novilunio: 01:46
Impulso lunare: Discendente
Transito lunare: Leone
Dimora lunare: X
Transito solare: Acquario
Vuoto lunare: dalle ore 20 alle ore 00 transito da Cancro a Leone
Pianta del giorno: Geranio - contro la negatività.
Energie: Creatività, Coraggio, Generosità, Comunicazione, Autorità, Fertilità, Lealtà, Affetto, Intuizione
Rituali: Guarigione, Relazioni, Vittoria, Protezione, Poteri mentali, Veggenza


La Luna Piena del Lupo è la prima dell'anno e come l'animale del nome che porta, ci indica che dobbiamo lavorare sui rapporti e godere gli affetti delle persone care. Impariamo a comunicare, non solo con le parole, ma con i fatti. Il lupo è un animale generoso, socievole, leale e molto intelligente. Inoltre è simbolo di vittoria e come lui dovremmo affrontare gli ostacoli che ci si presentano davanti cercando nuove strade, ingegnandoci e affidandoci all'intuizione, arrivare all'ordine e all'armonia di cui abbiamo bisogno.
Questa prima luna ci invita a riflettere su ciò che abbiamo (fisico o spirituale) e sui problemi che dobbiamo affrontare. Quindi possiamo raccogliere le energie per fronteggiarli e risolverli. Con questa luna proseguiamo il cammino cominciato con la Luna Nuova, il mese è governato da Saturno, ma dopo esserci purificati e aver preso un momento di pausa e programmazione ora possiamo dedicarci a fronteggiare i problemi e raccogliere le energie che poi andremo a sfruttare durante l'anno.
Quest'anno la Luna Piena del Lupo transita nel segno del Leone, il segno di fuoco per eccellenza, per cui possiamo entrare in contatto con il fuoco dentro di noi da cui ricavare coraggio e affermare noi stessi, la nostra volontà, aprire il nostro cuore ed essere generosi. E' il momento più appropriato per praticare magie attinenti all'autorità, al potere sugli altri, al coraggio, alla fertilità, oppure alla nascita. Sono ottimi anche i rituali per le persone care. Con la Luna in Leone potremo provare il bisogno di sentirci unici e speciali, specialmente negli affetti. Questa energia conferisce impulsività e passione. In ambito rituale si agisce sul coraggio, il potere, le speculazioni e l'azzardo, per accrescere l'autorità, per trattare con i figli (specie se ribelli), per propiziare la gravidanza (in particolare se la madre ha molta paura).
Questa Luna si trova nella X dimora, dominio di Giove. È dunque ottima per tenere salde le relazioni, allontanare i nemici, eliminare la gelosia, associarci a qualcuno e costruire una casa. Inoltre è la migliore per i talismani di guarigione. Durante le operazioni è consigliato bruciare ambra.
Il Sole si trova in Acquario, un segno d'aria. Dunque si opera al meglio su poteri mentali, fertiità mentale (idee geniali, intuizioni straordinarie), amicizie amorose, veggenza, poteri psichici, saggezza, comunicazione, studi, denaro acquisito grazie alle parole o alla creatività, protezione da individui opprimenti e da situazioni che limitano la libertà di pensiero. La decima casa è propizia per le operazioni magiche, assicura amore e benevolenza, oltre a favorire l'aiuto di persone influenti.
Cadendo di domenica, giorno del Sole, si può operare per successo, famiglia, carriera, denaro; si rinforzano la volontà e i poteri psicofisici, si dà speranza e si contrasta l'ostilità.
Il 24 gennaio è inoltre un giorno ottimo per chi ha un processo, chi deve fare un acquisto importante e per proporre un'idea creativa. Oggi si possono fare rituali per il lavoro, per vincere un processo se si ha ragione e rituali di protezione generica.

Fonti di riferimento per i dati raccolti:
- http://www.tuttoxme.com/aspetti-transiti-oggi
- Il cerchio della luna
- Cronache esoteriche
- Le porte della Luna, Devon Scott
- Almanacco magico, Devon Scott

venerdì 22 gennaio 2016

La Luna del Lupo

E' la prima luna piena dell'anno. Talvolta può cominciare a dicembre, in generale tuttavia si snoda lungo il mese di gennaio.
Questa lunazione prende il suo nome dal lupo, animale fortemente legato al suo branco ma anche alla sua individualità. Per comprendere pienamente i messaggi della luna del lupo, dobbiamo indagare le caratteristiche e la personalità di questo animale.
In questo periodo dell'anno, molti animali, tra cui anche i lupi, diminuiscono la loro attività, rifugiandosi nella tana e trascorrendovi la maggior parte del giorno; il cibo scarseggia e le energie vanno conservate con attenzione, ci si prende cura del branco, della famiglia. La luna di gennaio ci invita a restare più a lungo tra le mura domestiche, a occuparci dei membri che compongono il nostro nucleo familiare, operando per l'armonia della casa e di chi abita sotto il nostro tetto. E' una luna di solidarietà e interesse verso il nostro branco, che richiede l'attenzione alle piccole cose, ma anche di gratitudine verso i componenti della nostra famiglia: è grazie a loro che abbiamo ricevuto la vita e siamo diventati quello che siamo. Raccogliamoci insieme in una stanza, dialogando, affrontando i problemi rimasti in sospeso perché questo è il momento buono per parlarne e risolverli insieme. Offriamo il nostro aiuto a chi ne ha bisogno e raccontiamoci storie, come si faceva un tempo intorno al fuoco del camino, aumentando così la familiarità che ci unisce. Giochiamo con i più piccoli della famiglia, prendendoci cura di loro e dedicandogli attenzioni e amore. Inoltre, è bene ricordare che non necessariamente sono da considerarsi familiari le persone consanguinee, esistono anche famiglie spirituali, per cui occupiamoci anche di quelle e degli amici più cari, che riteniamo parte integrante del nostro branco, della nostra vita.
Il lupo incarna lo spirito selvaggio libero e inviolato, non condizionato dalle leggi umane. Questo animale vive in un branco che ha una precisa struttura gerarchica. Nessuno, all'interno di esso, ha bisogno di dimostrare la propria posizione o autorità, salvo in alcuni casi; il lupo, dunque, insegna a riconoscere la propria forza interiore e il proprio posto nel mondo, a trovare la sicurezza e la fiducia necessarie alla nostra crescita senza dover sempre dimostrare quello che siamo agli altri.
La Luna del Lupo ci chiede anche di chiudere definitivamente con il passato e di aprire le porte di questo nuovo anno, per poterlo vivere al meglio. Essendo la prima delle dodici lune che ci aspettano, quella del Lupo è particolarmente adatta per dedicarsi ai nuovi progetti: programmate, pensate e sognate, pianificando il vostro lavoro (personale, spirituale e non) da realizzare nei mesi a venire, ma siate pazienti come i predatori che danno il nome alla luna di gennaio: chi sa attendere in silenzio, seguendo la sua preda (in questo caso la vostra meta), verrà ricompensato. E, a proposito di prede, il lupo è un anello fondamentale della catena alimentare, mantiene in perfetto equilibrio l'ecosistema di cui fa parte, regolando la crescita degli ungulati che, se troppo presenti, rischiano di compromettere la vita di alcune piante e specie arboree. Riflettiamo anche su questo, dunque, ricordando che il lupo non lascia niente della sua preda, consuma tutto fino a saziarsi, insegnandoci un'importante lezione: nulla va sprecato, ogni occasione va colta, le ambizioni e i sogni vanno inseguiti per mantenere il nostro spirito vivo.
In questo periodo è possibile anche crogiolarsi nella parte più infantile di noi, scavando nel nostro Io più profondo alla ricerca delle nostre radici, di quello che siamo stati da bambini, perché quella è la nostra essenza più autentica e vera.
Per quanto riguarda la parte legata alla pratica spirituale, questa luna è indicata per la risoluzione di problemi, familiari e non, ma anche per i rituali per le persone care. Possiamo inoltre creare talismani per l'armonia familiare da appendere nella stanza più frequentata della casa e consacrare pentacoli, scope e altri oggetti magici legati alla protezione domestica creati appositamente per l'anno appena cominciato.

Fonti:
Ho scritto questo testo di mio pugno, rielaborando le informazioni trovate sui seguenti testi e siti internet.
- Segni e presagi del monso animale, Ted Andrews
- Le porte della Luna, Devon Scott
- Il Calderone magico
- Sentiero Wicca

domenica 10 gennaio 2016

Lunario magico: Luna Nuova dei Progetti


Nome: Luna Nuova dei Progetti
Giorno: domenica 10 gennaio 2016
Ora di novilunio: 02:31
Impulso lunare: Ascendente
Transito lunare: Capricorno
Dimora lunare: XXIII
Transito solare: Capricorno
Vuoto lunare: dalle ore 19 alle ore 23
Energie: progetti, autonomia, carriera, chiusura con il passato, cambiamenti
Rituali: sconsigliati


Gennaio è il primo mese dell'anno, quello in cui solitamente siamo più carichi di aspettative nei confronti dei 12 mesi che ci aspettano. Ecco dunque che la Luna Nuova di questo mese assume il nome di Luna dei Progetti. Essa ci invita a programmare i mesi a venire e le nostre attività, così come gli obiettivi che intendiamo raggiungere prossimamente.
Questo mese è governato da Saturno; esso sostiene l'ordine morale e conferisce buon senso. Ricordiamo che la fase di novilunio solitamente è sconsigliata per la pratica magica, tuttavia è particolarmente indicata per la riflessione, la meditazione e tutte quelle attività che riguardano l'inizio di cose nuove. Possiamo dedicarci agli studi impegnativi, riflettere su ciò che desideriamo per il nostro futuro e pianificare i prossimi passi da fare per cambiare la nostra vita. Possiamo inoltre purificarci, proteggerci e chiedere giustizia.
E' possibile anche operare con rituali volti alla distruzione, la dimora lunare del novilunio di oggi è propizia in particolare per la rottura di amori e amicizie.
Quest'anno la Luna Nuova dei Progetti transita nel segno del Capricorno, appartenente all'elemento Terra, possiamo dunque lavorare con essa. I nostri pensieri oggi sono chiari e decisi, ma dobbiamo fare attenzione perchè questo segno rende queste energie fredde e impegnative. Dopo esserci immersi nell'oscurità del nostro Io, siamo pronti per un grande cambiamento, migliorando così la nostra vita.
Il Capricorno è dominato da Saturno, come il mese in cui ci troviamo. Impariamo a non soffocare le nostre emozioni, soprattutto sotto questa luna che tende a renderci chiusi e impauriti dai sentimenti. Potremmo sentirci poco fiduciosi e temere di non essere accettati. Accettiamo noi stessi e sfruttiamo la forte spinta di autonomia di questo giorno.
L'impulso ascendente della Luna ci indica che è un tempo di crescita e raccolto, a sottolineare che oggi possiamo nutrire la nostra anima per costruire qualcosa di concreto e bello per il nostro futuro. Prendiamoci dunque del tempo per trovare la forza che abbiamo dentro di noi, conservandola per le azioni future.
Attenzione alla vostra salute, al calo di vigore, le preoccupazioni, insicurezze, ansie, paure e perdita di entusiasmo. In compenso sono favorite le comunicazioni con i regni spirituali. Questa luna influenza la fama, la gloria e gli onori, ma attenzione ai litigi e agli imprevisti.
È possibile fare divinazione sopratutto in ambito lavorativo.
Ricordiamo inoltre che durante le ore di vuoto lunare non si dovrebbero fare rituali.


Fonti di riferimento per i dati raccolti:
- http://www.tuttoxme.com/aspetti-transiti-oggi
- Il cerchio della luna
- Cronache esoteriche
- Le porte della Luna, Devon Scott
- Almanacco magico, Devon Scott

giovedì 7 gennaio 2016

La Cucchiara della Strega e la Scopa

L'anno nuovo, cominciato ormai da qualche giorno, porta con sè una serie di lavori magici a cui dedicarsi, due dei quali volevo realizzarli già da tempo e finalmente sono riuscita a cogliere l'occasione giusta.
Una mia carissima amica, che considero una vera sorella spirituale, è venuta a trovarmi e a stare da me qualche giorno (abita lontano), e mi ha portato un bellissimo dono, la "Cucchiara della Strega".
Insieme, poi, abbiamo fabbricato due scopette gemelle che è stato bellissimo realizzare.

La Cucchiara della Strega

Si realizza per benedire la cucina, la dispensa e il lavoro magico legato alla natura, la cosiddetta magia verde, per intenderci.
Vi si disegnano o incidono sopra simboli di protezione, prosperità o fortuna, a seconda dello scopo per cui si realizza, e si incollano sopra 7 pietre colorate rappresentanti i chakra. Alla Cucchiara si aggiungono solitamente un nastro nero per la protezione e una treccia, che richiama la magia dei nodi e degli intrecci, oltre a un piccolo foglio arrotolato con su scritta una preghiera.
In genere si realizzano tre cucchiai, ognuno con uno scopo diverso, da tenere appesi in cucina, l'ambiente più frequentato della casa; in questo caso, la mia amica ne ha fabbricato solo uno per lasciarmi libera scelta su come realizzare gli altri due.
Visto il mio amore e la mia passione per l'antico Egitto e la sua spiritualità, sono stati disegnati l'Ankh e l'Occhio di Horus (Udjat), mentre all'estremità del manico è stato posto un ciondolo rappresentante un pentacolo protettivo.
La Cucchiara della Strega va purificata e consacrata ai quattro elementi, durante la fase lunare più appropriata.

La scopetta

Fin dall'antichità la scopa è stata associata alla figura della strega. Essa veniva utilizzata nei riti di prosperità e fertilità (in quanto simbolo fallico), ma soprattutto per purificare l'ambiente dalle negatività e pulirlo dalla sporcizia, fisica o spirituale. Realizzarne una non è difficile, bastano una passeggiata nel bosco o in sentieri di collina e una piccola dose di manualità.
La classica scopa si realizza con la saggina, ma noi per fabbricare le nostre abbiamo usato della ginestra, pianta protettiva e purificatrice, raccolta vicino casa e a Triora. Per quanto riguarda il manico, invece, abbiamo preso un ramo di biancospino trovato nel bosco, anche questo con intenti specifici.
Realizzate la vostra scopetta rituale con i materiali che preferite, informandovi sulle caratteristiche delle diverse piante e scegliendo da voi le più adatte ai vostri intenti magici. C'è chi utilizza rami sottili di albero anche per la parte bassa della scopa; dato che essa non serve per spazzare fisicamente il pavimento ma solo come simbolo non è importante la consistenza dei materiali utilizzati ai fini del lavoro magico, ma solo la corrispondenza delle piante. Ricordatevi inoltre di ringraziare e lasciare offerte alle piante da cui avete preso il vostro materiale, soprattutto se avete dovuto strappare o staccare rami dalla pianta stessa, anzichè utilizzare quelli già caduti.
Abbiamo legato la ginestra al manico di biancospino con del filo di ferro e della lana marrone, anche se tradizionalmente dovrebbe essere nera o rossa, e abbiamo applicato anche un pentacolo protettivo e un campanellino per richiamare gli spiriti benevoli e scacciare quelli malevoli.
Quelle realizzate da noi sono scope di piccole dimensioni, personalmente appenderò la mia vicino alla porta di casa, come da tradizione.