Etichette

lunedì 3 agosto 2015

L'arte della divinazione

Ho sempre avuto una strana paura nei confronti dei tarocchi e dei metodi divinatori in generale. Le persone a me care mi hanno sempre raccontato di esperienze sconvolgenti e assolutamente negative riguardo l'argomento e io sono sempre stata una persona facilmente impressionabile, mettiamola così, quindi fino a un anno fa evitavo la divinazione come si fa con la peste.
La lettura di alcuni testi mi ha aiutato molto a sbloccarmi e a superare i timori immotivati che avevo, complice anche la vicinanza di una cara amica.
Siccome quello della divinazione è spesso e volentieri un argomento spinoso, soprattutto per i neofiti, ho pensato di parlarne qui sul blog, per offrire un aiuto a chi come me si sente spaventato da questa pratica, anche se incuriosito.
Cominciamo dunque a sfatare alcuni miti sulla divinazione.


La Divinazione è una delle più antiche, e allo stesso tempo fraintese, pratiche dell'essere umano. Sin dalla notte dei tempi, i nostri progenitori si sono interrogati sul significato degli avvenimenti che vedevano intorno a sé e hanno ideato e perfezionato una vasta gamma di tecniche e di codici che consentissero di decifrare questi "segni" e dare loro un senso. In generale si intende per Divinazione la lettura del futuro o, per meglio dire, l'interpretazione dei segni come indicazione degli avvenimenti che ancora devono accadere; in realtà la Divinazione è qualcosa di leggermente diverso e di più ampio.
Divinazione significa, letteralmente, "conoscere cose divine"; vale a dire cose note solamente agli spiriti, agli déi. Non solamente il futuro, quindi, ma anche aspetti del presente o del passato che sono velati allo sguardo umano o, per dire ancora meglio, allo sguardo concentrato esclusivamente sull'apparenza della realtà ordinaria.
Attraverso la Divinazione, mettendoci in contatto con la realtà non ordinaria degli spiriti, noi possiamo entrare in conoscenza di forze e influssi che non sono immediatamente apparenti ma che sono all'opera nel contesto che stiamo investigando, indipendentemente dal momento del tempo ordinario a cui si riferisce. Possiamo quindi capire meglio le ragioni di un avvenimento passato, o di qualcosa che ci sta accadendo ora; o, ancora, secondo la lettura comune, di qualcosa che deve ancora accadere.
Naturalmente, e per motivi che forse ora stanno cominciando a diventare chiari, la lettura del futuro non ha nulla a che vedere con il fato o con il destino, come erroneamente spesso si pensa. Se riflettiamo attentamente sul corretto significato del termine Divinazione, comprendiamo come la lettura del futuro non sia altro che l'individuazione delle linee di tendenza cui una situazione è soggetta stante le condizioni presenti. Vale a dire, dal momento che le forze in azione in questo momento sono x, quello che accadrà se nulla cambia sono y. E' evidente quindi che non stiamo parlando di un fato immutabile. ma di un eterno divenire in cui, conoscendo e comprendendo meglio le situazioni, possiamo intervenire sui problemi per fare in modo che queste prendano una piega a noi più gradita: la Divinazione corretta riporta al contempo il problema e la sua soluzione. E' chiaro che non sempre la soluzione potrebbe essere facile o gradita, ma questo fa parte della vita.
Non solo: già il fatto di conoscere in maniera più approfondita una situazione la cambia, perché se ne modifica la nostra percezione e quindi l'equilibrio delle forze in campo viene a mutare. E' per questo motivo che in molte culture le profezie  debbono essere periodicamente rinnovate, per verificare l'evoluzione degli avvenimenti momento dopo momento.
La Divinazione vi consente di vedere un problema sotto una nuova e diversa prospettiva e, conseguentemente, può aiutare a ideare soluzioni alternative non immediatamente disponibili a uno schema di pensiero più rigido.

La Divinazione ci aiuta a prendere decisioni pratiche su questioni quotidiane. E' uno strumento per la crescita personale, non solo perché vi offre uno sguardo sul futuro, ma perché spiega il passato e rende più chiaro il presente. E' anche una parte preziosa della ritualistica, anche se viene usata raramente in questo senso.
Come dicevamo, "Divinazione" deriva dal termine latino divus, che significa "divinità". La Divinazione è il mezzo tramite il quale dialoghiamo con il Divino. Comunicare con il Divino dimostra in modo inequivocabile che non siete soli, che l'universo è vivo e che è consapevole della vostra presenza, dei vostri desideri, bisogni, paure, ferite, doni e del vostro io più autentico.
Come e perché la Divinazione funziona? Non lo sappiamo con esattezza. Jung era affascinato dall'I-Ching quale dimostrazione della sincronicità, ovvero la relazione non casuale che esiste nel mondo, che comunica modelli dal forte significato personale e spirituale a coloro che lo consultano. Dato che l'energia e la materia cambiano forma, può essere che la coscienza venga espressa sotto forma di simbolo che emerge quando si utilizza uno strumento divinatorio. O forse la vita è semplicemente l'espressione, il simbolo, di una coscienza più grande, quella del Divino, che si manifesta nel mondo attraverso di noi.
Se il Divino è la forza creatrice dell'universo, può anche essere la forza che anima il movimento dei simboli nei messaggi sacri. Oppure, dato che la mente ha il potere di cambiare la realtà, forse dirige il movimento della materia in modo da fornire le risposte.
Per conoscere il futuro, dovete conoscere voi stessi. La consapevolezza di sé è la più alta forma di saggezza. La Divinazione è uno specchio di nitida brillantezza. Per esempio, osservando la Runa che avete lanciato, ciò che vedrete non è una lettera di un antico alfabeto scandinavo, ma un'immagine di voi stessi, dei vostri desideri, bisogni, paure, conflitti, speranze, che emerge nella coscienza nel momento preciso in cui consultate l'oracolo. Più lavorerete con questi metodi divinatori, soprattutto Rune e I-Ching, più vi renderete conto che il futuro non è già scritto. La Divinazione esprime probabilità, non certezze assolute e inevitabili. Il vostro stato d'animo e i vostri sentimenti attuali vi mettono su una strada che, molto probabilmente, vi porterà a una certa destinazione. I metodi divinatori vi mostrano il vostro ruolo nella creazione del futuro, vi svelano le vostre emozioni e motivazioni nascoste, vi suggeriscono l'azione migliore da intraprendere, ma voi siete sempre liberi di scegliere quale cammino seguire. Fiduciosi, comunque, nella presenza del Divino a cui potrete rivolgervi in ogni momento.
La Divinazione ci insegna che atteggiamenti ed emozioni hanno un enorme impatto sulla vita che stiamo vivendo. Ma i sentimenti non sono fatti: voi avete il potere di cambiarli, di entrare per magia in uno stato di coscienza alterato, quindi di mutare il corso degli eventi.
La Divinazione vi aiuta ad affrontare paure e blocchi, ma soprattutto vi aiuta a superarli, a penetrarli e a emergere più forti, fiduciosi, coraggiosi. Vi sprona a cambiare dentro in modo da mutare la realtà esterna. Vedere voi stessi per ciò che siete veramente è un atto di grande potere. Tramite la Divinazione siete in grado di individuare la vostra debolezza e trasformarla in forza, di imparare a conoscere i vostri talenti e tramite essi trasformare la vostra vita.

Prossimamente riporterò nel dettaglio alcuni dei sistemi di Divinazione, per lo meno i più usati, e quelli che di solito utilizzo io, così da completare quello che è stato iniziato in questo post, sperando che possa esservi utile.

Fonti:
- L'oracolo della strega tradizionale, Amanda Pitto
- L'arte della magia, Phyllis Curott

Nessun commento:

Posta un commento